fbpx

Conosciamo Anna Maria Ragaini candidata del Movimento 5 Stelle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti. Media: 4,00 su un totale di 5)
Loading...
Movimento 5 Stelle Portorecanati

Quali sono i principali motivi che ti hanno convinto a candidarti per ricoprire la carica di Consigliere del Comune di Porto Recanati?

Ho deciso di affrontare questa esperienza convinta che Porto Recanati abbia bisogno di un vento nuovo per uscire dallo stallo di amministrazioni che hanno governato il paese avendo di mira solo settori particolari, spesso in contrasto con i veri interessi della collettività. Tuttavia non mi sarei avventurata nell’impresa, se non fossi stata convinta di poter davvero fare qualcosa di utile e di concreto, confidando nella capacità, serietà, determinazione, onestà e competenza delle persone che con me compongono la lista del Movimento 5 stelle, condividendo gli obiettivi che si intendono perseguire.

Quali pensi siano le priorità da affrontare e i principali problemi da risolvere per questa città?

I bisogni della città e dei cittadini sono molteplici. Credo comunque che prioritariamente sia necessaria un’azione, da condurre anche attraverso l’ascolto dei cittadini di Porto Recanati, tesa ad individuare, in un quadro organico e coerente, le problematiche più urgenti da affrontare, che naturalmente possono essere diverse da una zona all’altra, dal centro storico alle periferie. Solo in questo modo si invertirà l’abitudine di affrontare interessi settoriali a discapito di altri, rischiando perfino di ignorare difficoltà e problemi gravi nei quali si dibattono parti disagiate della cittadinanza.

Parlaci un po’ di te: qual é attualmente la tua attività lavorativa e anche considerando le tue capacità e competenze professionali quale contributo pensi di poter dare per migliorare la città di Porto Recanati? Qual é il settore (viabilità, turismo, lavori pubblici, ambiente, sport, sociale cultura) a cui ti piacerebbe dedicare maggiormente le tue energie se verrai eletto?

Svolgo la professione di avvocato, che costituisce la mia attività principale. Inoltre collaboro con una piccola casa editrice, cui mi dedico con passione, perché questo appaga il mio interesse di conoscere e approfondire cose nuove. Desidero, in particolare, occuparmi di cultura, poiché credo che questo settore debba essere rivalutato quale mezzo di conoscenza e di sviluppo della vita cittadina, con l’aiuto e la valorizzazione delle associazioni e dei gruppi che operano localmente nell’ambito artistico, educativo, storico, musicale e in generale del tempo libero. La cultura va considerata un volano per l’intera economia di un paese, del turismo, della promozione e dello sviluppo di attività artigianali e commerciali tipiche del territorio. La cultura è conoscere gli eventi, i personaggi e le figure che hanno fatto la storia di un luogo, ma è anche la scoperta dei sapori e delle ricette tipiche che lo caratterizzano. Ed ancora: fare cultura significa stimolare la socializzazione e la creatività, diffondere i valori della legalità e occuparsi di integrazione. In una parola: dalla cultura si misura il livello di civiltà di una comunità.

Quali sono i punti forti del programma elettorale della lista e del candidato Sindaco che sostieni?

Ritengo che il punto di maggior forza del programma elettorale della lista che sostiene il candidato Sindaco Sauro Pigini, sia costituito dalla visione organica delle problematiche e dei traguardi che si vogliono conseguire. Pigini è un professionista serio e preparato, certamente capace di valutare tecnicamente e di impostare nel modo migliore le attività e le azioni utili alla comunità portorecanatese.

Qual é il tuo giudizio su quanto fatto finora dalle Amministrazioni precedenti per Porto Recanati?

Le Amministrazioni comunali che si sono succedute da molti anni alla guida del Comune di Porto Recanati hanno agito con parzialità, alimentando in questo modo gelosie e contrasti insanabili anche all’interno delle stesse coalizioni del governo locale. Tutto ciò è andato a discapito degli interessi prioritari della comunità cittadina, finendo per portare ad una condizione di trascuratezza e degrado del territorio.

 

Articoli Correlati