La Ubaldi e le sigarette nel verbale del Consiglio.

Si sa, a volta i fumi delle sigarette possono essere alquanto fastidiosi per i non fumatori, ed è quello che deve aver pensato il consigliere Paccamiccio (UPP) che ha deciso di trattarne addirittura durante il Consiglio Comunale, facendo notare come la stanza usata dall’allora Sindaco Ubaldi, risulti ad oggi inagibile per via del cattivo odore lasciato dalle sigarette fumate dal primo cittadino.

La Ubaldi non ha preso bene l’attacco personale, e dopo aver fatto ironia sull’importanza che era stata data a questo argomento – tanto da essere annoverato all’interno dei verbali della seduta – ha annunciato che farà igienizzare a sue spese la sala incriminata, con una lettera rivolta al primo cittadino in carica Montali, il Consigliere Giuliano Paccamiccio, il Responsabile LL.PP. geom. Daniele Re e il Segretario Comunale:

“A seguito delle dichiarazione del consigliere Giuliano Paccamiccio, e conseguentemente a quanto dichiarato nella sede del Consiglio Comunale si conferma la sua immediata disponibilità a far imbiancare la stanza nella quale ha operato, in qualità di sindaco, nei 5 anni di mandato. Dichiara di aver preso contatti ed aver avuto rassicurazione dalle due ditte interpellate che non appena avuto il via libera da parte di codesta Amministrazione Comunale, e sotto l’attento controllo del Consigliere Paccamiccio (non sia mai qualcuno leggesse qualcosa), sono in grado di intervenire immediatamente e che il lavoro non sarà più lungo di un giorno, massimo il giorno successivo se ci sarà bisogno di una nuova passata. Sarà vostra cura stabilire il colore. Al termine dei lavori la ditta provvederà anche alla pulizia di quanto eventualmente sporcato. Il trattamento prevede anche la disinfezione anche se posso garantirvi che non soffro né di ebola né di altra malattia infettiva. Ovviamente il tutto a mie totali spese”.