fbpx

«Mi ha palpeggiato» il racconto di un 11enne

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti. Media: 5,00 su un totale di 5)
Loading...
Pedofilia Porto Recanati

E’ stato sentito oggi, nel corso di un’audizione protetta al tribunale di Macerata, l’11enne che lo scorso aprile sarebbe stato vittima delle attenzioni sessuali di un Afgato di 25 anni, che al momento si trova in carcere: “Sono stato avvicinato e palpeggiato, ho avuto paura e sono fuggito” . Questo è quello che ha sostenuto il ragazzino.

Oltre all’11enne, è stato sentito un suo amico che aveva visto quello che stava accadendo ed era intervenuto e che oggi ha confermato di nuovo i fatti.

Il tutto sarebbe accaduto a Porto Recanati lo scorso 27 aprile vicino ad uno stabilimento balneare dove nel pomeriggio l’afghano Dilbar Tarakhel, avrebbe avvicinato il ragazzino con la scusa che se gli andava a comprare le sigarette gli avrebbe regalato dei soldi. Il ragazzino aveva accettato e una volta tornato sarebbe stato vittima delle attenzioni sessuali del 25enne.
Secondo la ricostruzione, il ragazzino era riuscito a fuggire in quanto era arrivato l’amico che lo stava cercando e che ha assistito a quello che stava succedendo. A quel punto aveva chiesto aiuto ad una ragazza per strada che chiamò le Forze Dell’ordine facendo così partite tutte le indagini per individuare Dilbar Tarakhel.

Chi è Riccardo

PortoRecanati.it è una piattaforma di informazione online su Porto Recanati,
La caratteristica di questo blog è che una parte sempre maggiore dei contenuti sono inviati alla piattaforma dai lettori.
Chiunque voglia collaborare inserendo articoli ci Contatti.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Per saperne di più visita Questa Pagina

Vedi tutti gli Articoli

Articoli Correlati