Operazione “Rivers Drug”: 12 i kili di droga sequestrati.

Grazie all’operazione “Rivers Drug” portata avanti dai Carabinieri di Osimo, sono stati sequestrati ben 12 KG di droga, in gran parte eroina pachistana, destinati allo spaccio nei comune compresi fra Val Musone e la Riviera del Conero.
Lo spaccio, con centro l’Hotel House di Portorecanati (dove i CC hanno fatto irruzione nella nottata di Giovedì), ha portato alla scoperta di una fitta rete telefonica e di un motore di ricerca turco tramite il quale venivano trovari i contatti.

Tre gli arrestati, Saif Hullah (pachistanto e residente a Porto Recanati) a capo dell’organizzazione, Roberto Reitano (di Ancona e residente a Polverigi), Radpuane Ataoui (tunisino residente ad Ancona) e Alì abbas (pachistano con domicilio all’Hotel House).
I quattro sono stati fermati in doppia battuta, nella prima parte dell’operazione sono stati fermati Ataoui e Reitano che si trovavano in auto e avevano col loro pochi grammi di eroina, mentre Hullah ed Abbas sono stati fermati all’interno dell’Hotel House, al termine della perquisizione sono stati sequestrati 22 grammi tra eroina e marijuana, 12 cellulari e due pc portatili, più mille euro in contanti, si presume frutto dell’attività di spaccio.

All’interno dell’Hotel House sono stati inoltre ritrovati frullatori, bilancini, carta stagione e bustine per confezionare la droga confezionata, che una volta acquistata veniva rivenduta nelle principali piazze di spaccio di Porto Recanati, Osimo, Filottrano, Castelfidardo, Sirolo, Polverigi e Agugliano.
Si presume che l’attività di spaccio producesse un guadagno di circa 90.000 euro al mese e che stesse per estendersi anche alla Vallesina.